Diritti dei viaggiatori

Quando si prenota un volo, si deve tener conto che la compagnia aerea possa sospendere o ritardare il volo che si è prenotato. Se si è davanti a questo tipo di disagio, la compagnia, oltre a prendere delle precauzioni per il danno recato al passeggero, deve rimborsare una somma monetaria che ricopra la parte del volo che non si è potuta effettuare. In caso di volo in ritardo, invece non si ha alcun risarcimento monetario, ma il passeggero ha diritto d’assistenza. Quando la compagnia richiede dei volontari, che in cambio di accordi, non si imbarcano per cedere il proprio posto e nessuno accetta, ad alcuni dei passeggeri viene negato l’imbarco. La compagnia in questo caso è tenuta a risarcire ipasseggeri a cui è stato recato un danno, fisico ed economico, infatti in questi casi è possibile richiedere anche il danno da vacanza rovinata. La somma risarcita sarà proporzionale alla tratta e alla distanza percorsa.
vacanza-rovinata (2)
Ad esempio per un volo internazionale, la cui tratta e distanza supera i 3500 km, la somma risarcita sarà di circa 600 euro. Il compenso monetario però, può esser ridotto se la compagnia, in sostituzione al volo scelto dal passeggero, offre in cambio un volo alternativo per far arrivare ugualmente a destinazione il proprio cliente. Per il risarcimento il passeggero deve far reclamo alla compagnia aerea che ha provocato il danno, bisogna quindi aspettare che il rimborso venga effettuato. Se la compagnia aerea entro sei settimane non effettua nessuna risposta consona, bisogna far reclamo all’Enac dell’aeroporto. Nel caso di smarrimento del proprio bagaglio, e per tutte le altre richieste, il viaggiatore deve recarsi presso l’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza bagagli, della compagnia in cui si è stato prenotato il biglietto del volo che si è effettuato o si intendeva effettuare. Per le tasse aeroportuali invece la procedura è differente, perché non sempre la compagnia si attiva per risarcire eventuali tasse per mancata utilizzo del biglietto acquistato. Per tale motivo bisogna far richiesta alla compagnia con relativa lettera per il rimborso. Tutti i risarcimenti però non possono avvenire nel momento in cui la compagnia avverte in tempi consoni l’eventuale cancellazione, o se tale volo è stato annullato per cause naturali, legate al terrorismo ecc.