I vantaggi della certificazione energetica: scopri di più

La certificazione energetica di un edificio è il documento che attesta il suo rendimento energetico, che consente quindi ad un utente di stimare quelli che potrebbero essere i costi di gestione collegati al riscaldamento, ed in alcuni casi anche al raffrescamento, dell’abitazione. La ACE, Attestato di Certificazione Energetica, contiene indicazioni circa la prestazione energetica globale dell’edificio, cioè una stima del consumo annuo, espresso in kwh per metro quadro, per la produzione di acqua calda sanitaria e per il riscaldamento ed il raffrescamento dell’edificio; le emissioni di anidride carbonica; l’energia esportata; la classe energetica.

La certificazione energetica è obbligatoria in caso di compravendita o di affitto di edifici o di singole unità abitative; per avere diritto alla detrazione del 55% sul reddito irpef per ristrutturazioni cosiddette importanti, cioè quando insistono su oltre il 25% della superficie dell’involucro dell’edificio; per poter pubblicizzare un annuncio immobiliare.
L’ACE può essere compilata e registrata al Catasto Energetico Nazionale da un certificatore energetico, che di solito è un tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti, quindi un architetto, un ingegnere o un geometra.
Il vantaggio fondamentale di una certificazione energetica è quello di rendere più trasparente il mercato immobiliare; infatti il futuro acquirente, o locatario, attraverso l’ACE potrà conoscere con notevole precisione quanto dovrà spendere per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda dell’abitazione che ha scelto.
E’ implicito quindi che immobili con consumi energetici bassi, quindi con una classe energetica alta, abbiano un valore superiore ad altri con una classe energetica più bassa; infatti l’utente riceverà bollette di importo contenuto ed allo stesso tempo godrà dei maggiori confort di una casa costruita in base alle migliori regole dell’edilizia ad alto risparmio energetico. Una conseguenza importante è l’incremento della costruzione di edifici ad alto rendimento energetico e l’aumento degli interventi migliorativi sugli edifici già esistenti.
Il costo di una certificazione energetica varia a seconda della città e delle caratteristiche dell’unità immobiliare da certificare, e può variare in media tra i 150€ ed i 300€. Sicuramente più onerose sono le sanzioni: un certificatore energetico che rilascia un ACE non veritiero, oppure non conforme alla normativa vigente in materia, rischia multe tra i 700€ ed i 4.200€; se un annuncio immobiliare non contiene indicazione dei parametri energetici, il venditore o il locatore rischia dai 500€ ai 3.000€ di multa, se invece l’immobile venduto o affittato è privo di certificazione, la sanzione può variare dai 1.000€ ai 18.000€.

Una vacanza ad Ischia viaggia veloce con il traghetto

Ischia è una splendida isola napoletana, caratterizzata da un’incredibile varietà di paesaggi e molto amata sia dai propri abitanti che dai tanti turisti che ogni anno partono alla sua scoperta: Ischia offre infatti non solo spiagge e mare pulito ma molto di più ed è la meta ideale anche per chi è alla ricerca di una vacanza culturale.

Raggiungere l’isola è molto semplice, grazie a una ricca rete di traghetti e aliscafi che partono dai tre porti di Napoli, Mergellina e Pozzuoli, con arrivo a porto d’Ischia, porto di Casamicciola e porto di Forio. Le compagnie di navigazione operanti sulla tratta Napoli-Ischia (e viceversa) sono Caremar e Medmar per quanto riguarda i traghetti, Caremar e Alilauro per gli aliscafi. Queste compagnie mettono a disposizione corse giornaliere praticamente ogni ora, rendendo Ischia facilmente raggiungibile in ogni momento; basta solo prestare un po’ di attenzione in estate quando il flusso di viaggiatori è maggiore ed è quindi consigliabile prenotare. La traversata in traghetto dura circa un’ora e mezza; quella in aliscafo poco più di un’ora.
Una volta sbarcati a Ischia, l’isola vi accoglierà con un’ampia scelta di posti meravigliosi e di attrazioni da conoscere: i numerosi impianti termali offriranno agli amanti del relax acque rinomate fin dall’antichità per i loro effetti benefici.
Fra le spiagge più belle sicuramente vi è quella dei Maronti, situata nel Comune di Barano, ampia e soleggiata, dove si può assistere all’affascinante fenomeno delle “Fumarole”, getti di vapore caldissimo che fuoriescono dal sottosuolo. Dalla spiaggia dei Maronti inoltre si gode la vista dell’isolotto di Sant’Angelo, dove ha sede un grazioso e ridente borgo (riconoscibile per le sue candide abitazioni), un tempo dimora dei pescatori e oggi uno dei principali luoghi di interesse a Ischia.
Il Comune di Ischia Ponte è dominato dalla mole suggestiva del Castello Aragonese, che forma quasi un tutt’uno con l’isolotto su cui sorge. Di sera, dopo aver attraversato le viuzze di Ischia Ponte, ricche di locali e negozietti caratteristici, la vista del Castello illuminato costituisce un indimenticabile spettacolo.
Altro luogo da non perdere è la chiesa di Santa Maria del Soccorso a Forio d’Ischia, mentre gli amanti della natura, sempre a Forio potranno visitare i rigogliosi e profumati giardini della Mortella.

L’abbigliamento giusto per i piccoli d’estate

Ogni genitore viene assalito dal dubbio su come vestire i propri piccoli d’estate, non sapendo sempre con esattezza se avranno caldo o freddo.

I neonati hanno freddo soprattutto nei primi giorni di vita, quindi vanno bene le tutine o i body in materiale leggero nonché i cappellini e magari una copertina per la mattina e la sera.
Per il resto quando si è in l’estate e le temperature arrivano a essere anche torride, il consiglio è quello di non coprirli troppo e di preferire capi in materiali naturali.
E’ molto importante proteggere anche la testa dai raggi solari quindi di giorno usate sempre cappellini con la visiera o con la tesa larga e che siano traspiranti.
Per l’abbigliamento neonato da 0 a 3 anni è importante capire quando togliere la canottiera che si indossa al di sotto dei vestiti.
La temperatura deve essere stabilmente intono ai 30 gradi, in modo da evitare malanni in conseguenza di spifferi e colpi d’aria.
Per i bambini di tutte le età quindi acquistate abbigliamento esclusivamente in cotone, lino e seta.
Sono fibre che lasciano traspirare la pelle, non provocano sudore e nemmeno irritazioni cutanee da sfregamento o per allergie.
Bandite quindi quei capi che sono in poliestere, viscosa, nylon e qualsiasi altro tipo di fibra sintetica.
I materiali naturali infatti sono ideali per quanto il bambino si muove, gioca e, soprattutto d’estate tende a sudare.
Fate attenzione a cambiare il body dei neonati quando notate che è umido o la maglietta ai bambini di età superiore (4-12 anni).
Per l’abbigliamento in casa o per tutti i giorni, il consiglio è quello di preferire canottiere e pantaloncini sia per i maschietti che per le femminucce, e le tutine o i body smanicati per i neonati.
Per le bambine sono ideali anche i vestitini leggeri e larghi perchè molto freschi e comodi e anche perché lasciano la massima libertà di movimento.
Se uscite scegliete capi con colori molto chiari, come il giallo, il verde acqua, l’azzurro e tutti i colori pastello, perché eviteranno di attrarre i raggi del sole e quindi la concentrazione di calore sulla pelle già molto delicata del piccolo.
Nel guardaroba estivo dei bambini, specialmente i più piccoli da 0 a 5 anni, non devono mancare mai i golfini e le magliettine leggere a maniche lunghe.
Sono utili infatti per le uscite di sera o per la mattina presto, oppure se c’è un repentino cambio di temperatura, soprattutto quella dei luoghi pubblici.
Spesso entrando nei centri commerciali c’è una forte differenza tra la temperatura esterna e interna che può provocare dei malanni al bambino.
Abbiateli quindi sempre a portata di mano, soprattutto i cardigan di filo o cotone con chiusura lampo o a bottoni, che sono pratici e veloci da indossare.

Ibiza 2015 per una vacanza perfetta

Nella scelta della destinazione per le vacanze estive, non si può non tener conto della meravigliosa isola di Ibiza. Un luogo incantato e perfetto per chi, dopo mesi di duro lavoro, vuole godersi le tanto meritate vacanze.Ibiza, infatti, è una delle mete preferite non solo dagli italiani ma anche dai turisti internazionali che approdano sull’isola per trascorrere una vacanza da sogno in particolare in ville di lusso ad Ibiza. L’isola difatti offre tante attrazioni ed è il luogo giusto sia per le famiglie che hanno bambini a seguito, per le coppie ma anche per le comitive di giovani.

Ibiza è nota soprattutto per le sue spiagge incantevoli e per la vita notturna molto movimentata. Chi ama il divertimento, certamente non si annoierà mai, vista la presenza di moltissimi locali disseminati in ogni angolo dell’isola. Di notte la città si popola e si accende di luci e colori che garantiscono il divertimento per tutti. Tra discoteche, ristoranti e feste in spiaggia, i giovani troveranno di certo tante occasioni di intrattenimento.

Molti sono inoltre i VIP che scelgono Ibiza come luogo in cui rifugiarsi. Tra le spiagge più conosciute, dove è possibile avvistare anche qualche personaggio noto, c’è la celebre Ses Salines, famosa per il suo mare cristallino. Altre spiagge da menzionare per la loro bellezza sono Cala d’Hort, Cala Vadella e Port di Sant Miquel, tutte rinomate per le bellezze naturalistiche e le spiagge di sabbia fine.

Le spiagge dell’Isola sono tutte ben attrezzate anche per i bambini e facilmente accessibili. Nei paraggi sorgono numerose strutture ricettive come hotel, pensioni e Bed and Breakfast, che accontentano le esigenze di tutti. Alcune strutture, invece, sono ubicate in zone più interne ed isolate che permettono di stare lontani dal caos quotidiano e notturno.

Chi ama l’avventura, può partire alla scoperta delle decine di piccole calette, nascoste da una folta vegetazione. Ma Ibiza, nasconde tante sorprese anche per chi è appassionato di arte e di cultura. Sono molti infatti i monumenti e le opere che si possono ammirare in questi luoghi. Castelli, cattedrali e gallerie d’arte offrono ai turisti un’occasione unica per rilassarsi e scoprire la storia di questa meravigliosa isola.

Insomma, Ibiza potrebbe essere davvero la meta perfetta per le vacanze 2015. D’altronde è anche molto facile raggiungerla dall’Italia. I voli per la Spagna sono forniti dalle maggiori compagnie aeree che nel periodo estivo effettuano diverse promozioni anche last minute per chi desidera partire all’ultimo momento. Si parte dalle principali città italiane come Roma, Milano e Firenze e si arriva senza dover effettuare alcuno scalo all’aeroporto di Sant Jordi.

Anche la nave porterebbe essere una buona soluzione per raggiungere l’Isola. In questo caso ci si può imbarcare sia da Civitavecchia che da Genova ed arrivare a Barcellona dove prendere un’altra nave per il porto di Sant Antoni, sulle coste dell’isola.

Attività all’aperto e rischi

Quando gli studiosi propongono i test di intelligenza a fine anno, i bulli bullismo hanno effettivamente mostrato punteggi più alti rispetto alle vittime. Il significato di questo studio sta nel fatto che gli studiosi hanno selezionato casualmente un numero di studenti tra bulli e vittime. Gli esperti hanno scoperto che quando gli insegnanti cercano negli alunni delle prestazioni particolari accade che il punteggio è falsificato. In un aula scuola primaria in cui studenti e insegnanti erano particolarmente attenti, i risultati dei test sono stati considerevoli. Il punteggio che dimostra che i bulli sono più tranquilli delle vittime, e questo porta a dimostrare nei test di intelligenza maggiore predisposizione. Non perché siano realmente più intelligenti, ma perché sono più sicuri di sé. È importante verificare le condizioni psicologiche degli alunni che partecipano ai testi psicologici perché potrebbero essere falsati. Un bullo riesce a fingere, a mostrarsi più furbo nelle risposte, la vittima è timida, ha paura, ha paura di fallire il test e questo la spinge a rispondere in maniera affrettata e in base al proprio stato d’animo. Uno studio americano ha anche mostrato che gli studenti  provenienti da classi sociali più elevate risultano spesso meno bravi nei test, mentre gli studenti provenienti da classi sociali più basse risultano essere più bravi. Il monitoraggio è stato effettuato su degli studenti durante l’intero anno scolastico in vari cicli di istituto. Lo studio ha anche riferito che gli studenti più simpatici al docente hanno ricevuto più attenzione e risultati migliori. Quelli meno considerati  dagli insegnanti hanno presentato risultati molto bassi. I pedagogisti  hanno documentato questo processo ma devono ancora definire lo sviluppo esatto di come gli insegnanti si comportano in classe di fronte al bullismo. Spesso le loro aspettative sono semplici e non cercano di migliorare la situazione, ma solo di stare sereni in classe.

Quando il pieghevole può fare la differenza

Il pieghevole è uno degli strumenti più utilizzati per fare pubblicità  e per dare molte informazioni attraverso un foglio stampato, il tutto è composto da un foglio di un formato standard o personalizzato stampato su entrambi il lati e poi piegato in varie colonne per poi dargli una forma precisa.
Come si è detto le misure del pieghevole possono essere standard, ovvero può nascere dalle misure un A4 ( 21 x 29,7 cm ) o un A3 ( 29,7 x 42 cm ), che sono i formati più usati per questo tipo attività, invece, molti preferisco personalizzarli in modo particolare e avvolte anche divertente, ad esempio alcuni decidono di far realizzare un pieghevole con qualche angolo ritagliato in modo particolare o altri optano per una piega diversa per far divertire e divertirsi nel farlo aprire / sfogliare in modo diverso, magari per un semplice divertimento, per una questione estetica e originale o perché si vuole dare un messaggio ben preciso, magari dato da una mappa o da un percorso, dando alle pieghe il ruolo di guidare il lettore nel verso giusto e comprendere a peno il significato del gesto e soprattutto del contenuto.
La stampa pieghevoli è molto usata soprattutto dagli hotel, centri i quali approfittano della facile manualità del formato per inserire molte più informazioni, in maniera più elegante, rispetto ad un volantino o una locandina. Viene usato anche e specialmente durante gli eventi, dove il numero di persone è abbastanza elevato e quindi risulta complicato spiegare tutto a tutte pe persone presenti, le quali possono leggere con calma il suo contenuto e portarlo a casa per accedervi con tranquillità una volta finito l’evento.
Una pubblicità stampa veramente efficace, che nonostante le sue dimensioni ridotte si riesce ad organizzare un numero abbastanza elevato di testo e foto, dando un idea generale ma precisa di ciò che si vuole dare. Tutto questo grazie alla sua tecnica di piegatura, dividendo gli spazi in modo equo e proporzionale, diventando una sorta d piccolo libricino portatile.
Il pieghevole è conosciuto anche come depliant e non bisogna confonderlo con la brochure la quale ha la differenza di essere rilegato.

Giochi da tavola, solo un lontano ricordo

Noi degli anni 90’ che trascorrevamo le ore con i giochi da tavola.
L’espressione che gira nel web, ricordando tutte le cose degli anni passati che hanno caratterizzato un intera generazione, la nostra, ed oggi sono scomparse nel nulla, è pertinente per ricordare e parlare del gioco e della sua evoluzione.
Chi non ha trascorso pomeriggi interi con gli amici in battaglie a Risiko, a vendere case con il Monopoli, a strapparsi i capelli di testa per cercare la parola giusta con lo Scarabeo, a mordersi la lingua al suono assordante del push del Tabu? Bei tempi, ormai lontanissimi, ricordate?
Non dimentichiamo le estati intere, trascorse a giocare a carte, tornei di Briscola, Scopone, strategie di squadra per punire il perdente con il pagamento del pegno: Cornetti per tutti.
I tempi sono decisamente cambiati, nell’era dell’ i-tech, i giochi da tavolo sono diventati giochi virtuali, il monopoli si gioca on line e la passione per la popolare scopa e per briscola ha lasciato il posto al Burraco e al Poker. Oltre alle App Scaricabili sul cellulare, ci sono dei siti ad hoc per giocare virtualmente, book of ra dove il compagno di sfida è virtuale, dove puoi salvare il punteggio, e ripartire da dove si è sospeso il gioco.
Vere e proprie sfide virtuali tra chi è appassionato di questo genere di giochi, che attirano tanto da tenerci legati al pc per ore, senza accorgersi del tempo che passa. Rapiti da questa passione ogni attimo è quello giusto per collegarci e giocare a quella partita di burraco che avevamo lasciato in sospeso.
Sicuramente i tempi si evolvono e sarebbe un errore guardare indietro con rimpianto, ripensare alle vecchie partite di carte, quando sentivi l’odore delle carte da gioco, ai vecchi giochi di società che ti imponevano di vederti con gli altri, di guardarsi in faccia quando si giocava. Il gioco aveva un valore diverso, il piacere di incontrarsi, la gioia della risa tra amici, son in fondo i ricordi della giovinezza di chi era ragazzo negli anni 90. E’ difficile far capire queste cose ormai vecchie, desunte alle nuove generazioni che sono abituate da subito alla comunicazione digitale, il gioco virtuale è il loro passatempo preferito, lo sfottò dell’amico sconfitto avviene tramite sms. I tempi sono diversi.

Il successo crescente della telefonia cinese, vediamo perché

Il mercato della telefonia cinese è in forte crescita, nato come una copia degli Smartphone più popolari, nel tempo hanno raffinato la loro produzione mettendo sul mercato dei veri e propri brand che entrano in competizione per qualità e prezzo con quelli noti e più di moda. Lo Smartphone è diventato un oggetto, senza esagerazione di prima necessità, per essere non solo un tipo alla moda, ma per essere calati nella società, per essere moderni e al passo con i tempi. Se non rispondiamo ad un messaggio su un social o ad una mail in tempo reale, siamo quasi fuori tempo.
Chi possiede uno Smartphone? La risposta è semplice, tutti o quasi, sicuramente il mercato cattura gli adolescenti o chi ha esigenze di essere sempre connesso con la rete, di leggere in tempo reale le mail, per motivi di lavoro o per altro.
L’utenza che cerca questo prodotto è alta, Chiaro che non tutti hanno la possibilità economica di spendere cifre esorbitanti per possedere questo oggetto. Qui entra in ballo il prodotto cinese, un buon prodotto ad un buon prezzo. Tantissime sono le aziende cinesi che si fanno spazio sul mercato, proponendo prodotti di fascia diversa. Tra tutte a chi consigliare di acquistare jiayu? Semplice basta capire che uso si fa del proprio Smartphone?
Sei un Cyber incallito, ad ogni momento libero entri in internet, ti serve il tuo Smart, soprattutto per essere sempre collegato con la rete? Sei un appassionato dei video, ti piace vederli, seguire quelli più virali del momento, ascoltare musica, essere sempre aggiornato? Ti piacere seguire i forum, leggere libri dal tuo cellulare, per cui devi scaricare delle applicazioni ad hoc? A tutte questi aspetti aggiungi che vuoi scattare foto di una qualità rispettabile, vuoi telefonare, vuoi seguire i social, e vuoi spendere poco, anche meno di 200€.?
La tua risposta è sempre Si, rientri in tutte queste caratteristiche, dovrai non solo considerare i prodotti della telefonia cinese, ma sicuramente sei tra i candidati a cui consigliare di acquistare tra le varie proposte uno jiayu, in particolare il modello G4, potrebbe proprio calzare a pennello: Ha una buona Ram di 1G per supportare le applicazioni di cui c’è bisogno, ha 4,7 pollici il video, una Cam di 13MPX e cosa da non sottovalutare costa meno di 200€.
Chiaro il motivo per cui il mercato cinese è in crescita, risponde perfettamente alle richieste del mercato, producendo un prodotto discreto, che risponde alle esigenze di utilizzo del cliente finale ad un buon prezzo.
Saranno dei geni?

Scegli il tuo Smartphone, risparmia, segui alcune indicazioni

Il tuo cellulare ti ha abbandonato, nel momento meno opportuno, settembre è un mese in cui ci sono tante spese da affrontare, al ritorno dalle vacanze, le nostre risorse economiche sono un po’ in deficit, motivo per cui può essere una tragedia avere lo Smart che non funziona più. Ecco alcuni suggerimenti per scegliere un prodotto di qualità risparmiando. La telefonia di produzione cinese, può essere una prima soluzione al problema, avere un prodotto di qualità, di fascia alta, con ottime caratteristiche, che ci consente di risparmiare notevolmente sul prezzo.
Moltissime sono le aziende cinesi che si sono guadagnate nell’ultimo anno il primato nella telefonia mobile. La prima cosa da fare per scegliere un buon telefono è informarsi sul Marchio, Ti diamo un aiutino, ecco in elenco i marchi di fascia alta cinese da prendere in considerazione: smartphone Xiaomi, Iocean, Jiayu, Zopo, Huawei.
Secondo passo da fare, se sei intenzionato ad acquistare un telefono dal brand cinese, è quello di leggere le recensioni del prodotto, contattare gli amici che ne sono in possesso, per avere un riscontro. La parola di chi lo usa può darci maggiore sicurezza.
Terzo fase, cercare un rivenditore online, iniziare la ricerca del telefono, scegliere il modello che ci piace, non avere remore a contattare il rivenditore per avere maggiori informazioni, per fare tutte le domande che ci passano per la mente, i social possono essere un buon canale per contattare il rivenditore e avere una risposta piuttosto veloce.
Assicurati che il rivenditore, sia italiano e abbia un sito con buone recensioni. Un rivenditore italiano ci dà la garanzia che il prodotto che scegliamo risponda alle norme italiane, e ci dà la garanzia del soddisfatti o rimborsati.
Controlla tutte le caratteristiche del prodotto, è un passo importante per convincerti della qualità del telefono che stai acquistando, confronta le caratteristiche del prodotto che hai scelto con le altre aziende, fai un paragone dei prezzi.
Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per valutare, molti shop on line hanno degli sconti proprio sul prodotto che hai scelto, potrebbe essere un’ occasione da non perdere.
L’ultimo passo è quello dell’acquisto, assicurati che il prodotto ci sia, e fai l’ordine, il pagamento con Paypal è più sicuro per te e per il rivenditore.

Impazza la mania degli Smartphone

Avete fatto caso al repentino cambiamento sociale degli ultimi anni, dal vecchio telefonino che aveva la semplice funzione di metterti in collegamento telefonico con gli altri, sono arrivati gli Smartphone i quali hanno conquistato subito le persone e non ci hanno messo molto a divulgarsi a macchia d’olio. Di fatti se vi guardate intorno tutti dai più piccoli ai più grandi, dagli studenti ai manager hanno il loro Smartphone.
La mania dello Smartphone è impazzata quasi in collegamento con lo sviluppo dei social e delle instant-chat, la passione per queste “furberie” ha fatto decollare la diffusione degli Smart, che con la loro tecnologia permettono di essere collegati con i social e con le chat, come da un pc. Pensate che bello girare con un mini pc in tasca.
Dal tuo Smart puoi fare di tutto: rispondere alle mail, collegarti ad internet, essere collegato in tempo reale alle chat e ai social, in più è possibile collegare in rete tutti i device cosi tutti i file sono sempre a portata di mano.
Chiaro che la voglia di possedere uno Smart si lega anche alla necessità di cercare degli Smart funzionali alle nostre esigenze ed economici. Di fatti questa novità tecnologica per le sue funzioni e le sue caratteristiche ha dei costi elevati, motivo per cui non tutte le aziende sono alla portata commerciale di tutti. In questo mercato di telefonia mobile, si stanno diffondendo per la loro qualità e i loro prezzi delle aziende cinesi, che riescono a garantire un buon prodotto rispettando le norme della comunità europea, a prezzi accessibili, o quantomeno competitivi.
Nella fascia di prezzo tra i 200 e i 300 € che può considerarsi un prezzo interessante per uno Smartphone con buone caratteristiche, si collocano i Smartphone quad core mtk6589, questi hanno lo schermo di 5 pollici, una Ram di 2G, una fotocamera di 13 MP. Chiaro che le caratteristiche variano in base al prezzo, in ogni caso questi modelli, testati da tantissimi clienti, hanno un buon rapporto qualità prezzo.
Bisogna superare il pregiudizio che si ha nei confronti del mercato cinese, non stiamo parlando di falsi, ma di brand al pari di altri che sono più modaioli e per questo più costosi, che producono un prodotto a norma di legge, di qualità a prezzi competitivi.